“Brothers like my flow/others ride my jock like a bicycle, but I’m psycho/fools try to play me like Tyco” (Del The Funkee Homosapien)


Clash of the titans is what comes to mind when I approach this pair of sneakers. It’s like Pacino and De Niro in Heat. RZA and Ghostface in Nutmeg. What can you say when you deal with two brands that are at the top like this?! DVS partners with Cinelli for a superlative sneaker whose target is not skateboarders this time but cyclists. An Italian tradition that can sit among your Ferrari and your Vespa, Cinelli can get the title of grandmaster in its field. Innovator since its beginning in 1948 Cino Cinelli based its company on two simple principles: new ideas and top design. Dynamic and modern, this item represents the level of excellence reached by both brands that worked hard to get where they are now. It’s evident even here. That rainbow jersey stripe on the back makes those colors explode on this Luster hi, here shown in its cream leather color. Other details that deserve mention are the winged C logo on the tongue and the perforated leather uppers topped off with suede capping. Don’t let the winged C fool you. Forget Mercury: these are no winged sandals. Once DVS can count people like their favourite rookie Torey Pudwill and tech veteran Daewon Song among the ranks of their skate team, this let them focus on other projects like these kicks part of their DVS cycling collection, in Italian shops now, thanks to Fresco Distribution. These will appeal to fixed gear style fiends but also to people that just want to have a slim fit and rock a slender silouhette on their feet but still want it to look sporty. In a moment where everybody wants to rock basketball kicks, I find refreshing to entrust style details important like sneakers are to a much older sport where the Italian brand never stopped its progression. Don’t try to keep these clean: it won’t work, since these have been conceived to hit the road in a genuine Cinelli tradition. If DVS wanted to impress bicycle enthusiasts, they went for gold here.


Scontro tra titani è quello che mi viene in mente quando mi approccio a questo paio di sneakers. E’ un po’ come Pacino e De Niro in Heat. RZA e Ghostface in Nutmeg. Cosa puoi dire quando hai a che fare con due brand che sono al top come questi?! DVS collabora con Cinelli per una sneaker superlativa il cui target stavolta non sono gli skateboarders ma i ciclisti. Una tradizione Italiana che può sedere tranquillamente tra la tua Ferrari e la tua Vespa, Cinelli può fregiarsi del titolo di grandmaster nel suo campo. Innovatore sin dall’inizio nel 1948 Cino Cinelli ha basato la sua azienda su due principi semplici: nuove idee e design top. Dinamico e moderno questo articolorappresenta il livello di eccellenza raggiunto da entrambi i brand che hanno lavorato duramente per arrivare dove sono ora. E’ evidente anche qui. La striscia della maglia iridata sul retro fa esplodere i sui colori su questa Luster Hi, mostrata qui nella variante cream leather. Altri dettagli degni di nota sono il logo con la C alata e la tomaia in pelle perforata coronata da uno strato in suede. Non farti ingannare dalla C alata. Lascia perdere Mercurio: questi non sono sandali alati. Una volta che DVS può contare gente come il loro rookie preferito Torey Pudwill e il veterano della tecnica Daewon Song tra i ranghi del suo skate team, questo ha consentito loro di potersi focalizzare su altri progetti come queste scarpe che fanno parte della loro DVS cycling collection, negli shops italiani ora grazie a Fresco Distribution. queste piaceranno ai malati dello stile scatto fisso ma anche a persoe che molto semplicemente vogliono avere un fit slim e pompare una silouhette slanciata ai loro piedi ma vogliono che abbia un impatto sportivo. In un momento dove tutti vogliono pompare scarpe da basket, trovo che sia un’idea fresca affidare dettagli importanti dello stile come lo sono le scarpe ad uno sport più antico dove il brand italiano non ha mai arrestato la progressione. Non cercate di mantenerle pulite: non funzionerà, dato che queste sono state concepite per stare a contatto con la strada, come vuole la tradizione Cinelli. Se DVS voleva impressionare gli entusiasti della bicicletta, qui sono andati direttamente dai primi classificati.

Add Comment