“Reason he was moving that Peruvian white/blowing coolies into hoopties, slamming cuties and ice” (Ghostface Killah)

It was December 11th when we first met Emerica Bryan Herman Pro model, the G6. It was during the winter, right? Now we are so close to spring that my window is already opened. How nice. Some people think that white shoes are suitable for spring and summer but not me. I firmly believe that kicks in this color have the right to live in any season. Especially top skateshoes like these Emerica. As you may not know, in our fabolous world it works like this: once a shoe is produced, it gets distributed and you can find it in your shop. Once a model gets the stamp of approval by the public, shops don’t complain about it and the general response is a capital O followed by a capital K, it gets another life with a new release that uses other colors and materials like in this case. We went from the first G6 whose structure was made of suede to this one in Gaia D hands that is made of leather. The same skateshoe but a total different flavor then, since we even went from black to white. What I saw in the meantime coming from Bryan Herman side is how this top pro skater cares about bolts. “Landing bolts” is this slang term that means executing a trick and landing so nicely that your feet are over the bolts aka exactely where they should and not in random places. A skateshoe is always a key part in the execution of a trick and this one has all the technical features, as I told you in the last post about it, to make you skate like you should, protect your feet and keep them fresh (in any sense). Now it’s up to you to come up with fresh skateboarding…


Era l’11 di dicembre quando abbiamo incontrato per la prima volta il pro model di Bryan Herman per Emerica, la G6. Era durante l’inverno, giusto? Ora siamo così vicini alla primavera che la mia finestra è già aperta. Che bello. Alcune persone pensano che le scarpe bianche siano indicate per la primavera e l’estate ma non io. Io credo fermamente che le scarpe di questo colore abbiano il diritto di vivere in ogni stagione. Specialmente delle skateshoes top come queste Emerica. Come potresti anche non sapere, nel nostro mondo funziona così: una volta che una scarpa è prodotta, viene distribuita e puoi trovarla nel tuo shop. Una volta che un modello ha il timbro di approvazione del pubblico, i negozi non si lamentano a riguardo e la risposta generale è una O maiuscola seguita da una K maiuscola, prende un’ altra vita con una nuova release che impiega altri colori e materiali come in questo caso. Siamo passati dalla prima G6 la cui struttura era di suede a questa nelle mani di Gaia D che è fatta di pelle. La stessa skateshoe ma un gusto totalmente diverso allora, dato che passiamo dal nero al bianco. Ciò che ho visto provenire dalla parte di Bryan Herman nel frattempo è come questo top pro skater si preoccupi delle viti. “Atterrare sulle viti” è questo termne in slang che significa eseguire un trick ed atterrare così simpaticamente che i tuoi piedi sono sopra le viti e cioè esattamente dove dovrebbero essere e non in posti a caso. Una skateshoe è sempre un punto chiave nell’esecuzione di un trick e questa ha tutte le caratteristiche tecniche, come vi ho detto nell’ultimo post a riguardo, per farti skateare come si deve, proteggere i tuoi piedi e mantenerli fresh (in ogni senso). Ora sta a te il tirar fuori del fresh skateboarding…

Add Comment