“You a hater and my crew don’t like you/on the real you suck, who the hell hyped you? (Eric Sermon)

Straightforward. Like ODB said: “in yo’ face like a can of mace, babe”. This is how this Mr. Steve t-shirt operates. Sent in by our street fashion friends over at Loud! Agency, this t-shirt from the controversial and funny French brand has a very simple statement: “Top models suck”. Beside having a dinner one night at a table where Ana Hickman too was sitting and peeping Audrey Mournay at a Blumarine backstage I never met any. There have been a time where top models had names like Linda Evangelista, Christy Turlington, Naomi Campbell, Tatjana Patitz and Carla Bruni. Those were the days. Elegance was a must and the great fashion and roll swindle was not yet cheap (in contents, I’m not talking about price tags here). What may put all the above to rest is the fact that we are not actually talking about slang where suck stands for “not good”, but rather the act of suction. Since top models need to stay in shape and can’t eat like normal humans do, they suck milk straight from cow udders. I’m not saying that this type of things happen everyday but it may happen. I don’t know much about top models because I’m not interested in daydreaming more than I already do (it seems I’m already really good at it). I know about my models because… all of them are my friends. Or friends of my photographer assistants like in this case with the fantastic Giulia E. She doesn’t care about sugar in lollipops beeing good or bad for her shape, all she cares is a serious goodtime, looking funny but flawless in this Mr. Steve t-shirt. Pictures courtesy of Rachele Daminelli.


Schietto. Come disse ODB: “sulla tua faccia come una bomboletta di mace, babe”. Questo è il modo di operare di questa t shirt di Mr. Steve. Mandatami dagli amici street fashion di Loud! Agency, questa t-shirt del brand francese controverso e divertente fa una affermazione molto semplice: “Top models suck”. A parte aver cenato una sera ad un tavolo dove sedeva anche Ana Hickman e aver visto Audrey Mournay a un backstage di Blumarine non ne ho mai incontrato una. C’e’ stato un tempo dove le top model avevano nomi come Linda Evangelista, Christy Turlington, Naomi Campbell, Tatjana Patitz e Carla Bruni. Che tempi. L’eleganza era d’obbligo e la grande truffa del fashion and roll non era cheap (nei contenuti, non sto parlando di cartellini del prezzo qui). Quello che può mettere a riposo tutto quanto detto sinora è il fatto che a dire il vero non stiamo parlando dello slang dove sucks sta per “non buone”, ma piuttosto dell’atto di aspirare. Dato che le modelle devono rimanere in forma e non possono mangiare come lo fanno i normali unami, succhiano latte direttamente dalle mammelle della mucca. Non sto dicendo che questo tipo di situazione si verifica ogni giorno ma può succedere. Non so molto riguado le top model perché non mi interessa sognare ad occhi aperti più di quanto non faccia già (sembra che io sia già molto valido in questo senso). Io so delle mie modelle in quanto… sono tutte amiche mie. O amiche dei miei assistenti fotografi come in questo caso con la fantastica Giulia E. Non le interessa lo zucchero nei lecca lecca, se sia buono o cattivo per la sua forma, tutto quello che le interessa è un serio divertimento, con un aspetto divertente ma impeccabile in questa t-shirt Mr. Steve. Foto a cura di Rachele Daminelli

Add Comment