“Ni**a that’s right fool, look at me/just the kinda ni**a you’d like to hang from a tree” (Ice-T)

Skateparks and “do it yourself” spots are familiar concepts for Pontus Alv, the skateboarder founder of Polar skate co. Where you skate kind of defines who are you as a skateboarder and being mr. Alv a creative individual with his own concept of fun and freedom, he thought that he should skate where other people doesn’t. Don’t get me wrong: he is no cellar door skater à la Bobby Puleo, he is rather someone that likes to put his hands into matter and change the environment around him in his favor. This happened with Steppe side bowl and more recently with that other spot that was all over his video “In search of the miraculous”, the TBS aka Train Bank Skatepark. As he said in an interview to get psyched about something to skate is no easy task once you have 20 plus years under your belt. Our man is known for being somebody that makes things happen rather than someone waiting invain for a changement that will never come. See what’s on the back of Martina N here? A skatepark designed by people that doesn’t skate (sold to a city council for ridiculous amount of money) where to drop a quarterpipe is a conquest, where the flatbars are stupid low and where it’s impossible to put together a line that keeps flowing with a decent pace. Pontus Alv is a leader by example, he always chose his destiny rather than letting other people do it for him. He was at the forefront of the cultural revolution that made Europe an entity of his own, skateboarding wise, rather than a bad carbon copy of the States. So, since now you know about this, you can feel free to support Polar skate co giving your hard earned money to one of the skateshops in the list of Playwood distribution, by buying 8×31,875 Pontus Alv own pro model. Next step is to go and get some concrete and a spatula…


Skateparks e spot “do it yourself”sono concetti familiari per Pontus Alv, lo skateboarder fondatore di Polar skate co. Dove skatei in un certo senso ti definisce come skateboarder ed essendo il sig. Alv un individuo creativo con un ben preciso concetto in testa di divertimento e di libertà, ha pensato che dovesse skateare dove gli altri non lo fanno. Non equivocatemi: non è un cellar door skater alla Bobby Puleo, è piuttosto qualcuno che ama mettere le mani nella materia e cambiare l’ambiente intorno a sè in suo favore. Questo è accaduto a Malmo, sua città natale con la Steppe side bowl prima e più recentemente con quell’altro spot che era filmato a tutto spiano nel suo video “In search of the miraculous”, il TBS aka Train Bank Skatepark. Come ha detto in un’intervista, pomparsi per qualcosa da skateare una volta che hai più vent’anni di skate al tuo attivo non è facile . Il nostro uomo è conosciuto per essere qualcuno che fa succedere le cose piuttosto che qualcuno che aspetta invano un cambiamento che non arriverà mai. Vedi quello che c’e’ alle spalle di Martina N qui? Uno skatepark disegnato da gente che non skatea, (venduto ad un’amministrazione comunale per un importo ridicolosamente alto), dove droppare da un quarterpipe è una conquista, dove le barre sono bassissime e dove è impossibile mettere insieme una line fluida con un ritmo decente. Pontus Alv è un leader perché dà l’esempio, ha sempre scelto il suo destino piuttosto che lasciare che lo decidesse altra gente. e’ stato in prima linea per quanto riguarda la rivoluzione culturale che ha reso l’europa una entità a sè stante, piuttosto che una brutta copia degli Stati Uniti. Quindi, ora che sai tutto ciò, puoi sentirti libero di supportare Polar skate co dando il tuo denaro guadagnato duramente a uno degli skateshops della lista di Playwood distribution, comprandoti il pro model di Pontus Alv 8×31,875. Il passo successivo è andare a prendere del cemento e una spatola…

Add Comment