“No more wearing beanies and dress like a genie/no hocus pocus cause I focus on the facts” (Killah Priest)


I can’t do nothing but enjoy the work of these girls at Ginger blog: Stefania F (the model that is wearing this beanie) and Giulia A (the photographer that shoot her). How does this Quintin beanie named Olson rocks on a 1 to 10 scale?! You do the math, I’m here to explain what the deal is about. I do this collaboration deal with Ginger simply not to be self centred for once. There is more: I firmly believe that these days the thin line among fashion and street fashion is getting thinner so since on their blog they deal with the former, this is a nice way to get another point of view. So these cuties had to deal with two beanies and what they did is a short trip to the park where they played on the kids wooden hut. As you can see it was even raining (see those drips on the label in the first pictures) but these female bloggers are on some Jay Z & Kanye West program: who gon’ stop them?! Who gon stop you, my beloved reader, to wear this folded beanie where you want?! With a faux leather patch reminding very much of a back pocket of that classic cowboy clothing brand, this is quite innovative as far as applications on beanies. The cool thing is that if you like your patch to be on the back and not be a sort of a free ad over your eyes, you can wear it backwards and since stitchings are on the side, this will allow you to take this action with no problems of any kind. Quintin has pretty much everything you want in their collection consisting also of fresh shirts and action ready jackets. Stylish solutions for your outfits are up for grabs at Calle Marconi, the Italian distributor. Just don’t forget to tell the boss when you call that The Maxiemillion sent you. Or even Ginger, it’s ok, I don’t mind.


Non posso far altro che godermi il lavoro delle ragazze di Ginger blog: Stefania F (la modella che indossa questo beanie) e Giulia A (la fotografa autrice degl scatti). Quanto spacca da 1 a 10 questo beanie di Quintin chiamato Olson?! Fai tu i conti, io sono qui per spiegare di cosa si tratta. Ho collaborato con Ginger semplicemente per non essere egocentrico per una volta. C’e’ di più: credo fermamente che in questi giorni la sottile linea tra fashion e street fashion stia diventando sempre più sottile quindi dato che si occupano della prima, questo era un modo simpatico di avere un altro punto di vista. Quindi queste due signorine si sono trovate a che fare con due beanies e quello che hanno fatto è stato un giretto al parco dove hanno giocato sulla capanna di legno dei bambini. Come puoi vedere tra l’altro pioveva (vedi quelle gocce sull’etichetta della prima foto) ma queste bloggers al femminile seguono alla lettera il programma di Jay Z e Kanye West e quindi… who gon’ stop ’em?! Chi fermerà te, mio caro lettore, dall’indossare questo beanie col risvolto dove vuoi?! Con un patch in simil pelle che ricorda molto la tasca posteriore di quel classico brand d’abbigliamento per cowboy, questo pezzo è abbastanza innovativo per quello che riguarda le applicazioni sui beanies. La figata è che se vuoi che la tua toppa stia dietro e che non sia una sorta di pubblicità gratuita sopra i tuoi occhi, puoi metterlo al contrario e dato che le cuciture sono laterali, ciò ti consentirà di agire in questo senso senza problemi di alcun genere. Quintin ha praticamente tutto quel che vuoi nella loro collezione che include tra l’altro delle camicie che spaccano e giacchette pronte all’azione. Le soluzioni con stile per i tuoi outfit ti stanno aspettando da Calle Marconi, il distributore italiano. Basta che non vi dimentichiate di dire al boss quando chiamate che vi ha mandato The Maxiemillion. O anche Ginger, va bene, fa lo stesso.

Add Comment