“The only man a hoe wait for/is the sky blue Bally kid, in 83 rocked Taylor’s” (Ghostface Killah)

Skateboard shoes week on The Maxiemillion is in full effect as you can see. Give me your hand so I can take you in an unknown land. Everybody knows that Italy is the place where Gucci and Armani come from but did you know that Italian style spread like the plague and reached even streetwear territory, sneakers to be exact?! Codoro brothers had a dream called CMYK in 2005 and worked hard to turn it into a reality in 2008 so what you see is the final result of their trials and tribulations. I sat down and talk to Daniele Codoro the other day and he explained me how their current collection works. One and only one model, the Corpo, gets developed in different colors and materials in order to please each and every one of the urban characters familiar with our world. Exactely like C, M, Y and K if blended may give life to endless combination of colors, skater, BMXrs and FMXrs may give you endless combinations of style and tricks. CMYK supports all these different aspects with a claim that says “ride everything project”. A skater may like this Otto colorway of the Corpo, because of how eco leather keeps it light while suede grips on his deck. What he may also like is the fact that this vulcanized looking outsole if you peep closely is actually stitched to the structure of the shoe, so there is no way that it may come off. A key feature is the sponge fabric under the tongue and around the collar: a medium protection without making the shoe too bulky. The sole is grippy and trippy: do you see CMYK written there? I broke in these kicks in half an hour and I don’t really feel like taking them off. See? I gave you one more reason to love Italian design.


La settimana delle skateboard shoes come puoi vedere è in full effect su The Maxiemillion. Dammi la tua mano in modo tale che io possa condurti in una terra sconosciuta. Tutti sanno che l’Italia è il posto da dove provengono Gucci ed Armani ma eri al corrente del fatto che lo stile italiano si stesse allargando a macchia d’olio e stesse raggiungendo anche il territorio dello streetwear, sneakers per essere precisi?! I fratelli Codoro fecero un sogno di nome CMYK nel 2005 e lavorarono sodo per trasformarlo poi in realtà nel 2008 quindi quello che vedi è il risultato finale delle loro prove e tribolazioni. Mi sono seduto a fare quattro chiacchiere con Daniele Codoro l’altro giorno e mi ha spiegato un po’ come funziona la collezione più recente. Uno ed un solo modello, la Corpo, viene sviluppata in differenti colori e materiali per riuscire a piacere a tutti quanti i personaggi urbani a cui il nostro mondo risulta familiare. Esattamente come C, M, Y e K se miscelati tra loro possono dare vita ad infinite combinazioni di colori, skaters, BMXers e FMXers possono darti infinite combinazioni di style e tricks. CMYK supporta tutti questi differenti aspetti con un claim che dice “ride everything project”. Uno skater può apprezzare questa variante colore Otto della Corpo, a causa dell’eco pelle che la mantiene leggera mentre il suede grippa sulla sua tavola. Un’altro fattore che può apprezzare è il fatto che questa suola dall’aspetto vulcanizzato, se guardi attentamente è in realtà cucita alla struttura della scarpa, quindi non c’è modo che si possa staccare. Una caratteristica chiave è il tessuto spugnoso sotto la linguetta e attorno al collo: una media protezione senza rendere la scarpa troppo voluminosa. La suola è grippante e intrippante: la vedi la scritta CMYK lì? Mi sono abituato a queste scarpe nel giro di mezz’ora e non ho nessuna idea di togliermele. Vedi? Ti ho dato un’altra ragione per amare il design italiano.

No Responses

  1. Pingback: Moose t-shirt CMYK | the maxiemillion 18 January 2013

Add Comment