“The world can’t touch Ghost, purple tape/Rae co-host, Monty Hall expo, intellect you red pro” (Ghostface Killah)

I’m from a far away era, I’m tellin’ you. My first approach to “alternative culture” when I was a teen was new wave and gothic punk. At that time if you wanted to enter properly a disco cave you only had three colors allowed: black, grey and purple. Even white sometimes, but in a very moderate way. It’s our young years that forge our existence so to this very day I still find purple a fascinating color. Some streetwear designer got carried away by this color a few years ago (2009?) and put it everywhere. When you exagerate, indigestion is next so people got fed up but to say it all there is no way that purple and turquoise together aren’t appealing to the eye. New Era knows better for a couple of reasons. First and foremost they ran the Charlotte Hornets cap for years in all the variations ever. The second reason is that they have taste therefore they know that these colors have a chemistry of its own. Turquoise is nice too, I’m not gonna front on it, but without purple it wouldn’t be this nice.
Now this is a cap that suits people like myself to the fullest: I love loud caps, I love purple and most of all there is my favourite team on it: New Era. What? You thought I’ve ever watched a baseball match of any team? Never. When I wear a Yankees or a Dodgers cap I actually think about the cities, not about these teams. I’m prod to rep such a team on the front of my crown on this 9fifty snapback. While you may have been used through the years to such a level of excellence in covering your head, you’re probably still not familiar with the embroidered design on the front of this bangin’ cap that Rachele D is rockin’ here. Two different heights of the embroidery make up for that sense of fast of the times we are living in. This design will make your opponent jealous while he stares at it. What? You thought that people could ignore this?! Now I gotta go, I’m sorry. With the quickness!


Io sono di un’epoca lontana, te lo dico. Il mio primo approccio alla “cultura alternativa” quando ero un teenager era la new wave e il gothic punk. In quel periodo se volevi entrare come si deve in una disco caverna avevi solo tre colori concessi: nero, grigio e viola. Anche bianco a volte ma molto moderatamente. Sono i nostri anni di gioventù a forgiarci quindi malgrado sia passato tutto questo tempo, ad oggi ritengo che il viola abbia un certo fascino. alcuni designers di streetwear si sono fatti prendere da questo colore un po’ di tempo fa (2009?) e l’hanno messo ovunque. Quando esageri poi c’e’ solo l’indigestione quindi la gente ha iniziato ad averne abbastanza ma per dirla tutta non c’e’ modo che il turchese e il viola non siano piacevoli alla vista. New Era lo sa bene per un paio di motivi. Innanzitutto hanno prodotto i caps in tutte le forme possibili per anni degli Charlotte Hornets. La seconda ragioneè che hanno gusto e quindi sanno che questi colori hanno una chimica tutta loro. Anche il turchese è simpatico, ci mancherebbe, ma senza il viola non sarebbe così simpatico. Questo cappello è perfetto per gente come me: mi piacciono i caps vistosi, mi piace il viola e più che altro e’ rappresentata la mia squadra preferita: New Era. Come? Pensavi che avessi mai guardato un incontro di baseball di qualsiasi squadra? Mai. Quando metto un cap degli Yankees, dei Dodgers o dei Braves penso sempre alle loro città, non alle squadre. Sono orgoglioso di rappresentare un tale team sul davanti della mia corona di questo 9fifty snapback. Mentre ti puoi essere abituato negli anni ad un tal livello di eccellenza nel coprirti la testa, probabilmente non sei ancora abituato al design ricamato davanti a questo cappello da paura che Rachele D indossa qui. Due differenti spessori del ricamo sono qui per evocare quel senso di velocità tipico dei giorni in cui viviamo. Questo design renderà i tuoi antagonisti gelosi mentre lo guardano. Come? Pensavi che un cappello del genere potesse passare inosservato? Ora devo andare, scusate. E velocemente!

Add Comment